Si è tenuta questa mattina una iniziativa di open day al Centro di Ricerca Ambiente Energia e Mare di Marina di Ravenna, rivolta alle associazioni di categoria ravennati. Scopo della giornata è stato mostrare le attività avviate nell’ambito della ricerca industriale sulle tecnologie per l’ambiente, l’energia e la Crescita Blu, e far conoscere il centro di ricerca come innovation hub che ospita laboratori, gruppi di ricerca, ma anche startup e uffici impegnati in progetti di innovazione e sviluppo del territorio.

Ad aprire i lavori sono stati l’assessora allo Sviluppo economico del Comune di Ravenna Annagiulia Randi, il prorettore per la Ricerca Unibo Alberto Credi, il direttore CIRI FRAME Unibo Francesco Melino e la presidente di Fondazione Flaminia Mirella Falconi.

Successivamente sono state presentate le attività dei laboratori FIP-WE@UNIBO (che concentra la propria ricerca sullo sviluppo di materiali a prevalente matrice carboniosa, a costo ridotto e a basso impatto ambientale), EnerCube (dedicato al trasferimento tecnologico di attività di sviluppo e prototipazione di sistemi elettrochimici per l’accumulo e la conversione dell’energia), CTE-COBO Casa delle Tecnologie emergenti (con il progetto SafetySensor – SSAILL dedicato a portare innovazione e crescita sostenibile in settori quali Industria 4.0, Industria Culturale e Creativa e Servizi urbani creativi, sensoristica applicata alla salute e sicurezza sul lavoro), e dell’incubatore tecnologico Ravenna InnovationLab (che si rivolge a startup e progetti di impresa operanti nei settori della decarbonizzazione e sostenibilità energetica, Green energy, Circular economy, Blue economy e chimica verde).

“Questo centro – ha dichiarato l’assessora allo Sviluppo economico Annagiulia Randi – rappresenta una eccellenza nel campo dell’innovazione, in quanto si tratta di un centro di ricerca industriale pubblico a servizio dell’economia e delle imprese locali, ma anche nazionali. Un luogo dove coniugare le competenze scientifiche con le esigenze del mondo produttivo per rafforzare l’ecosistema dell’innovazione territoriale e il sistema imprenditoriale grazie alle soluzioni innovative che qui vengono elaborate. Ecco perché per noi era fondamentale presentarlo alle imprese ed oggi grazie a questo open day, nel corso del quale abbiamo presentato anche il nuovo incubatore di impresa del Comune RavennaInnovation LAB, le abbiamo coinvolte e confidiamo di averne suscitato l’interesse. Ringrazio Fondazione Flaminia e Università di Bologna il cui contributo è essenziale per la crescita di questo centro”.

L’open day è stato organizzato da Cifla, Centro per l’innovazione di Fondazione Flaminia, soggetto gestore del Tecnopolo di Ravenna, e Comune di Ravenna.